La Tecarterapia – a cosa serve e cosa bisogna sapere

La Tecarterapia in ambito medicale, viene utilizzata nel recupero da infortuni, distorsioni, lesioni tendinee, tendiniti, borsiti, traumi ossei e problemi articolari.

Vengono trattate anche le patologie muscolari e osteoarticolari, come contratture, stiramenti e strappi muscolari, lombalgie, sciatalgie, artrosi e infiammazioni osteoarticolari, programmi riabilitativi post-operatori, post interventi chirurgici per l’inserimento di una protesi.
le zone anatomiche che meglio si prestano al trattamento tramite Tecar sono: Ginocchio, spalla, anca, caviglia, piede, mano, polso e colonna vertebrale.

Controindicazioni
La Tecarterapia non presenta particolari controindicazioni.
Le persone alla quale è sconsigliato il trattamento con la Tecar sono i soggetti portatori di pacemaker, gli individui insensibili alla temperatura e le donne in gravidanza ed in presenza di patologie gravi come tumore e derivati .

Effetti indesiderati
La Tecarterapia è un metodo di trattamento molto sicuro, e non causa effetti collaterali di rilievo.
Il riscaldamento dell’area trattata, anche quando la tecar eroga un elevato livello di calore energetico, è ampiamente sopportabile.

SCOPRI di più nella sezione TRATTAMENTI del nostro sito web

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *